Come sviluppiamo un nuovo dispositivo da Industria 5.0 - Caronte Consulting

Come sviluppiamo un nuovo dispositivo da Industria 5.0


Notice: Uninitialized string offset: 0 in /web/htdocs/www.caronteconsulting.com/home/wp-content/plugins/cloudinary-image-management-and-manipulation-in-the-cloud-cdn/php/class-media.php on line 1392

Notice: Uninitialized string offset: 0 in /web/htdocs/www.caronteconsulting.com/home/wp-content/plugins/cloudinary-image-management-and-manipulation-in-the-cloud-cdn/php/class-media.php on line 1392

Notice: Uninitialized string offset: 0 in /web/htdocs/www.caronteconsulting.com/home/wp-content/plugins/cloudinary-image-management-and-manipulation-in-the-cloud-cdn/php/class-media.php on line 1392

Notice: Uninitialized string offset: 0 in /web/htdocs/www.caronteconsulting.com/home/wp-content/plugins/cloudinary-image-management-and-manipulation-in-the-cloud-cdn/php/class-media.php on line 1392

Notice: Uninitialized string offset: 0 in /web/htdocs/www.caronteconsulting.com/home/wp-content/plugins/cloudinary-image-management-and-manipulation-in-the-cloud-cdn/php/class-media.php on line 1392

Notice: Uninitialized string offset: 0 in /web/htdocs/www.caronteconsulting.com/home/wp-content/plugins/cloudinary-image-management-and-manipulation-in-the-cloud-cdn/php/class-media.php on line 1392

Notice: Uninitialized string offset: 0 in /web/htdocs/www.caronteconsulting.com/home/wp-content/plugins/cloudinary-image-management-and-manipulation-in-the-cloud-cdn/php/class-media.php on line 1392

Notice: Uninitialized string offset: 0 in /web/htdocs/www.caronteconsulting.com/home/wp-content/plugins/cloudinary-image-management-and-manipulation-in-the-cloud-cdn/php/class-media.php on line 1392

Notice: Uninitialized string offset: 0 in /web/htdocs/www.caronteconsulting.com/home/wp-content/plugins/cloudinary-image-management-and-manipulation-in-the-cloud-cdn/php/class-media.php on line 1392

Notice: Uninitialized string offset: 0 in /web/htdocs/www.caronteconsulting.com/home/wp-content/plugins/cloudinary-image-management-and-manipulation-in-the-cloud-cdn/php/class-media.php on line 1392

Notice: Uninitialized string offset: 0 in /web/htdocs/www.caronteconsulting.com/home/wp-content/plugins/cloudinary-image-management-and-manipulation-in-the-cloud-cdn/php/class-media.php on line 1392

Notice: Uninitialized string offset: 0 in /web/htdocs/www.caronteconsulting.com/home/wp-content/plugins/cloudinary-image-management-and-manipulation-in-the-cloud-cdn/php/class-media.php on line 1392

Il processo di creazione di un nuovo dispositivo inizia sempre con un problema che il cliente riscontra all’interno del suo processo di produzione. Questo porta il nostro team a raccogliere idee e conoscenze per trovare la migliore soluzione che porti vantaggio al cliente.

Oggigiorno, le industrie spinte verso l’innovazione, stanno gradualmente iniziando a spostare la loro concezione di produzione dall’Industria 4.0 all’Industria 5.0, dove una completa personalizzazione del prodotto è al centro di questa Quinta Rivoluzione Industriale. Caronte, già parte di Industria 5.0 , progetta esclusivamente dispositivi intelligenti sulla base delle esigenze del cliente; questi dispositivi vengono integrati nella produzione al fine di migliorare in modo intelligente le operazioni di manifattura grazie all’utilizzo di nuove tecnologie, quali: Machine Learning, Big Data Analysis, Neural Networks, Artificial Vision, Artificial Intelligence, e così via.

FASE 1. ASCOLTARE LE ESIGENZE DEL CLIENTE

In questa prima fase, il cliente entra in contatto con noi presentando un problema relativo al proprio processo produttivo. Segue una visita dettagliata del suo impianto industriale e dove in particolare sta riscontrando un problema. È essenziale per il nostro team ispezionare il sito e sapere esattamente come funziona la produzione, dall’inizio alla fine, al fine di fornire il miglior servizio mentre si trova la giusta soluzione. Alla fine, il cliente ci assegna il compito di trovare la nostra migliore soluzione sulla base delle nostre conoscenze e abilità.

FASE 2. BRAINSTORMING

In questa seconda fase, iniziamo a pensare a quale tipo di tecnologia può venirci in aiuto per risolvere il problema del cliente. Dopo aver identificato la tecnologia, mettiamo giù le idee sulla praticità di questo dispositivo, mentre i nostri ingegneri iniziano a progettare l’intelligenza dietro di esso, dove avviene tutta la magia.

Figura 1. Bozze del brainstorming.

FASE 3. REALIZZARE LA TECNOLOGIA INSIEME AL SUO SOFTWARE

In questa terza fase i nostri ingegneri, dopo aver raccolto sufficienti informazioni riguardo lo scopo di questo device e al luogo specifico dove deve essere installato, iniziano a comporre la tecnologia che farà funzionare il dispositivo in modo intelligente e sulla base di quanto richiesto dal cliente. Il cuore di questi dispositivi sono i loro software: questa fase, infatti, richiede molto più tempo delle altre in quanto i nostri ingegneri sviluppano da zero un software personalizzato. Questo software aiuterà sia gli operatori dell’impianto (si interfacciano con i risultati in tempo reale del dispositivo installato sulla linea di produzione), sia l’intero processo di automazione intelligente (questo permette di avere sempre una produzione standard).

FASE 4. PIANIFICAZIONE DEL DESIGN

Una volta che i nostri ingegneri hanno sviluppato la tecnologia e il software del nuovo dispositivo, è il momento di progettare nel dettaglio il prototipo, rispettando una serie di parametri, come: le dimensioni delle parti elettriche interne, i materiali a contatto con gli alimenti, le certificazioni CE, la posizione all’interno dell’impianto dove verrà installato, e altro ancora. Di solito, in questa fase, arriviamo ad apportare molti aggiustamenti e modifiche fino a quando finalmente osserviamo che l’ultima bozza funziona perfettamente per le esigenze del cliente.

Figura 2. Prima bozza del dispositivo.

Figura 3. Bozza finale del dispositivo.

La tecnologia di Caronte Consulting

Features-01

Intelligenze Artificiale

Features-02

Internet of Things (IOT)

Features-07_Tavola disegno 1

Visione Artificiale

Features-08

Machine Learning

Features-09

Big Data Analysis

Features-10

Reti Neurali

Figura 4. Personalizzazione del dispositivo.

FASE 5. COSTRUZIONE ARTIGIANALE

Dopo tutti i calcoli e le misurazioni tecniche, entriamo finalmente nel vivo della realizzazione del nuovo dispositivo: la costruzione artigianale. Questo è un passaggio che il nostro team prende molto sul serio poiché tutti i nostri prodotti sono realizzati in Italia e personalizzati in base alle esigenze del cliente. Avendo una cura così particolare durante la fabbricazione a mano dei nostri dispositivi, aumentiamo la loro qualità e cura dei dettagli.
Dal momento che molti dei nostri dispositivi sono destinati alle industrie alimentari, acquistiamo solo materiali che possono essere utilizzati solo a contatto con gli alimenti (MOCA).

FASE 6. PERSONALIZZAZIONE DEL DISPOSITIVO

Tutti i nostri dispositivi sono personalizzati, non solo nel risultato, ma anche nell’attrezzatura. Riportiamo infatti il nome/logo dell’azienda del cliente sulle parti elettriche, sul case esterno e sul suo software dedicato. Lo facciamo perché vogliamo che il nostro cliente si senta a suo agio con queste nuove tecnologie.

SCOPRI DI PIÙ SUI NOSTRI DISPOSITIVI INDUSTRIA 5.0

FASE 7. COLLAUDO E CONSEGNA

L’ultima fase prevede intense settimane di prove tecniche all’interno del nostro laboratorio. Durante questi test, ne verifichiamo il funzionamento a 360° e risolviamo qualsiasi problema che possa sorgere. I test finali prima della consegna sono per lo più prove di stress, sia sulla resistenza dell’apparecchiatura che sulle parti elettriche in essa contenute. Quando i nostri ingegneri sono completamente soddisfatti dell’esito del collaudo, procediamo con la consegna all’impianto industriale del nostro cliente. Una volta installato, il nuovo dispositivo viene sottoposto ad ulteriori test e solo una volta completata tutta la check list, installiamo il nostro software personalizzato sul loro computer di produzione e ad esso colleghiamo il dispositivo. Generalmente, effettuiamo anche corsi intensivi agli operatori di produzione, in modo che comprendano come il dispositivo e il software interagiscono e sono diventati una nuova parte del loro processo.

Figura 5. Il dispositivo durante i test tecnici. </ p >

Figura 6. Dispositivo finale.

Condividi la tua opinione